ARAGON2

ARAGON > LA DUE

di Deya Alverman
Franco Morbidelli
Mattia Pasini
Miguel Oliveira
Thomas Luthi
Alex Marquez
Tutti gli eventuali errori di ortografia sono fatt iapposta
Due Ruote
Ritratto di deya

Il Morbido non fa mai parlare di se, tranquillo, pacato, sorridente, non fa nemmeno venir voglia di creare polemiche a caso, perché qualsiasi cosa succeda sembra tutto normale, anche il fatto che abbia solo nove punti di vantaggio sul suo rivale quando il numero di gare vinte è di 8-1 per lui e tutti si chiedono il perché...

Veniamo alla gara: ha vinto Franco Morbidelli

Veniamo alla gara. La prima sorpresa arriva da Capitan Uncino che stranamente si fa fregare la pole da Oliveira, quello che l'anno prossimo sarà un bel dito nel culo per tutti. Pasini comunque secondo, che non era rimasto a casa per andare in discoteca, è in pista più grintoso che mai, terzo Marquez, che Valentino ha la gamba rotta e Alex l'anca, per la serie provateci voi. Pronti via e alla prima curva Morbidelli è primo... appunto... tutto normale... cosa vi stupite... ma vince o si stende? Bella domanda... Il Morbido prende il largo e Pasini che si è anche un po' rotto le balle di far bella figura solo al sabato si scrolla di dosso Oliveira e Marquez e va all'inseguimento del suo amico rivale. Per circa 10 giri i due piloti del tema VR46 danno spettacolo puro giri su siri a sorpassarsi facendo delle linee in curva al limite del nuoto sincronizzato, se l'avevano studiata potrebbero anche mettere su uno show. Marquez si ferma perché causa anca non sente più la gamba. Oliveira tenta il rimontone ma niente. All'ultimo giro i sorpassi diventano più cattivi, non è un campionato per nazioni anche se i due sono amiconi e il Morbido entra sul Paso a gamba tesa, sul traguardo sembra stremato, l'amico gliel'ha fatta sudare la vittoria... che gara ...bravi. Luthi quarto, anche in una giornata anonima fa classifica... ocio. Quinto Binder non lo cito a caso, se la KTM nella tre fa da comparsa nella Due e nella MotoGP a breve sarà molto pericolosa.

Commenta