MAURIZIO FOREVER

di Mari Lafayette
Max Verstappen
Sebastian Vettel
Daniel Ricciardo
Lance Stroll
BIS VINCIT QUI SE VINCIT
Quattro Ruote
Ritratto di marilu

Gara insolita quella di Sepang, che mi sento di liquidare con estrema sintesi...

Bando alle ciance comunque, e veniamo a noi, per sommi capi:

- le Ferrari, intese come coppia di vetture, hanno fatto cagare proprio, la scuderia dei Puffi avrebbe saputo fare di meglio. Ma cazzo, ma con tutti i quattrini che sperperano questi, possibile fare una figura così merdosa? Seb che parte ultimo e Kimi spacciato proprio al punto da non partire nemmeno..ma dai...che pagliacciata!

- Verstappen, notevolissimo

- Ricciardo, favoloso

- Podio Verstappen-Hamilton-Ricciardo: esagerato, che goduria questi tre a fare i cazzoni coi bottiglioni, che bei sorrisi, che bella vibra, bravi, bravi, bravissimi e simpaticissimi

- Alberto Antonini, sempre un bel micione, non sbaglia una virgola. Bravo.

- Il circuito...ecco, da un lato mi spiace che sia l'ultimo anno per Sepang, perchè tra tutte le porcate del Tilke, questa sicuramente è una di quelle meglio riuscite, sì perchè i due rettilinei (quelli veri, gli altri son bazzecole) son ben calibrati, c'è spazio per la bagarre e domenica ne abbiamo vista. Dall'altro lato, questo circuito lo vorrei dimenticare davvero, perchè per me di Sepang resta solo un 23102011. Ciao Sic. E non è un bel ricordo.

- Seb, bravo, bravo proprio. Onestamente penso che i piloti delle retrovie si siano un po' lasciati sopravanzare, quelli a ridosso della zona punti, invece, hanno fatto tribolare l'arianino col musetto di Cicciobello, ma in ogni caso, Vettel ha dimostrato di essere un ottimo guidatore. Guidatore. Pilota, non mi voglio sbilanciare. Sempre un po' frignone, sempre a puntare il dito lontano da sè...bah, seguita a non godere della mia simpatia. La troiata con Stroll poi...

La perla, anzi, che dico, il diamante di Sepang 2017, ce lo regala invece lui, l'indomabile, stizzoso, scorzuto e figherrimo Maurizio Arrivabene, che, rispondendo alla domanda (del cazzo, credo, del Giovannelli) "Allora Seb, pilota del giorno?" ci dispensa uno splendido e folgorante "Pilota del giorno o della notte, non cambia niente". Ecco, in questa chicca di inestimabile peso, si coglie lo spirito cenomane del mio amatissimo concittadino. Sì cari miei, a Brescia funziona così, siamo davvero così, e nella risposta del Maurizio in realtà sono nascosti e sottintesi i peggiori improperi che orecchio umano possa sentire, perchè qui, se ci fate domande del cazzo, vi sotterriamo a male parole, ma con un estro che solo un vero bresciano è in grado di produrre. Purtroppo in Ferrari si continua ad arrancare, forse la baracca non è all'altezza della gestione del bresciano, forse non hanno ancora preso abbastanza legnate nei denti (strano, invero, perchè parrebbe il contrario), e lo scrivo con rammarico di nonferrarista. La vorrei una Ferrari che spacca, la vorrei davvero, giusto per il gusto di almeno ambire a gare vere. Mauriziooooo! Avanti così! Testa bassa e pedalare!!!

 

Commenta