Mugello - Cortina

di Manolo Scirè
Jack Miller
Danilo Petrucci
Valentino Rossi
Andrea Dovizioso
Marc Marquez
Dovrei fare più moto
Due Ruote
Ritratto di manolo

Mugello 2019 come Cortina d'Ampezzo.

Un qualsiasi Massimo Boldi, che a bordo della Ferrari 348 GT prometteva a De Sica che gli avrebbe "succhiato la coda" durante un improbabile inseguimento in salita, avrebbe probabilmente fatto meglio di Marc Marquez al Mugello, dove El Cabroncito ha trascorso l’intero weekend in scia alle Ducati desmodromiche.

Aveva iniziato in prova, precisamente all'ultimo giro del Q2, sfruttando sapientemente la coda (ereodinamica) del Dovi per fare il tempone all'ultimo secondo utile e portarsi a casa la pole, ha finito in gara, sempre all'ultimo giro, mettendosi infruttuosamente in posizione di sorpasso dietro a Super Petrux, che si è però difeso con i denti e con tutti i suoi cavalli, riuscendo a portare a casa la sua prima, meritata, strameritata, meritatissima vittoria in MotoGP.

Petrucci ieri ci hai fatto davvero sognare, riuscendo a tenersi El Cabroncito dietro per l'ultimo forsennato giro di pista, dopo avergli rifilato un sorpasso da urlo.

Un doppio sorpasso, perpetrato in danno anche del compagno di squadra Dovizioso, che a discapito della dedica di Petrux dal podio più alto non l'ha proprio presa bene. 

Ieri, in fase post gara ovviamente, non mi è piaciuto, il Dovi. Al di là della randellata presa all'ultimo giro, al di là dell'essere sempre dietro a Marquez, ieri ha avuto la solita dabbenaggine di lamentarsi per lo scarso gioco di squadra del compango, che gli avrebbe - andando a prendersi la prima vittoria - addirittura rubacchiato punti in classifica.

A me pare che i conti, con Marquez primo e Dovi secondo, sarebbero stati anche peggio. Per non parlare del morale, che con l'ennesima vittoria di fila del Capretto sarebbe stato da tirar su con il Lavazza!

Il GP d'Italia, corso nel giorno della festa della Repubblica, è stato comunque un gran bel GP. Frizzante e ricco di sorpassi. Colpi di scena e cadute. Bello per tutti. Per tutti gli spettatori, per tutti i cittadini della Repubblica delle Due Ruote. Per tutti ma non per il RE. Vale Rossi come Umberto II. Detronizzato a casa sua. Impolverato. Messo un po' in naftalina.

Chissà che la "decima" la vada a vincere nel primo (serio) Mondiale Moto-E?

Per me non sarebbe affatto male se, quando i GP saranno un po' più numerosi dei 5 attuali e soprattutto quando i paddock la smetteranno di andare a fuoco da soli, l'uomo che ha vinto l'ultimo mondiale 500 ed il primo MotoGP andasse a vincere sui mezzi del futuro.. 

Ok, ho capito. Stavo solo scherzando... Anche mio cugino, che ha visto le prove a Jerez prima del falò, sta ancora ridendo per quelle zanzare dai 250 all'ora!

 

 

 

Commenta